FORUM PA SANITÀ 2021
27/28 ottobre 2021 – Roma One health, digital

partner

UPMC

UPMC Italy è la divisione italiana dell’University of Pittsburgh Medical Center, con sedi a Roma, Palermo, Chianciano Terme (SI) e Mirabella Eclano (AV) ed è attiva nell’ambito dell’assistenza sanitaria, la ricerca biomedica e in generale tutte le attività di sviluppo e consulenza informatica nei settori direttamente o indirettamente connessi a quelli istituzionali di medicina e ricerca. UPMC Italy conduce e finanzia diversi progetti di ricerca – nazionali e internazionali – di sviluppo tecnologico e formazione nel campo delle biotecnologie e della medicina rigenerativa.

La nostra missione è fornire un’assistenza di eccellenza e contribuire a trasformare il sistema sanitario presente e a delineare quello del futuro attraverso innovazione clinica, servizi biomedici e sanitari, investimenti in ricerca e educazione. Coltiviamo una nuova idea di assistenza sanitaria, utilizzando innovazioni scientifiche, tecnologiche e mediche per ispirare e promuovere un modello di cura responsabile, economicamente efficiente e centrato sul paziente.


E' partner di

giovedì, 28 Ottobre 2021

15:00
15:13

Conversazione con...Gianfranco Poledda[speech.01]

Room: Sala Rossa

Gianfranco Poledda, Direttore Risorse Umane di UPMC, intervistato da Antonio Veraldi, spiega come il paradigma One health possa essere attuato nella sanità italiana, valorizzando soprattutto le realtà del Sud Italia. L'intervento è stato registrato in occasione di FORUM PA Sanità 2021.

UPMC rappresenta un'importante realtà del settore sanitario privato in Italia ed in particolar modo del Mezzogiorno con strutture quali Ismett e la futura Ismett2 in Sicilia. Tali centri di eccellenza rappresentano realtà che possono attrarre alte professionalità, consentendo uno sviluppo e una crescita del territorio.

Dal suo recente ingresso in UPMC, Gianfranco Poledda ha posto sin da subito l'accento sull'importanza e la centralità delle persone: dai clinici, agli amministrativi e ai pazienti. La soddisfazione dei pazienti e di coloro che ruotano a vario titolo attorno ad essi, i cosiddetti caregiver, passa soprattutto attraverso alcuni elementi fondamentali: le competenze, siano esse trasversali o specifiche e settoriali, l'employee experience, attraverso cui testare e pesare la soddisfazione degli operatori che lavorano per e con i pazienti, e l'innovazione tecnologica, elemento necessario per migliorare la qualità del lavoro e di vita dei professionisti e conseguentemente dei pazienti.

giovedì, 28 Ottobre 2021

16:45
18:15

L’innovazione che viene dai territori per i prossimi passi verso l’attuazione del paradigma One Health[sc.04]

Room: Sala Rossa

Siamo giunti alla 6ª edizione del Premio FORUM PA Sanità. In tutte le edizioni precedenti abbiamo potuto rilevare che il nostro Premio è stata l’occasione per far venire alla luce l’innovazione che nasce nei territori e sempre ci ha sorpreso constatare quanto è già stato fatto, quanto è già possibile, quante risposte ci sono già a molte delle domande che assillano le Strutture Sanitarie sempre più schiacciate tra bisogni crescenti e risorse limitate. Il Premio ci restituisce la fotografia di un territorio molto ricco di piccole e grandi esperienze che aspettano solo di essere messe a sistema e replicate. Un territorio vivo e dinamico in cui l'innovazione non è più solo un concetto astratto, bensì un insieme di pratiche che iniziano a modificare i servizi sanitari rendendoli più efficienti perché assicurino benessere e qualità della vita alle comunità. Un territorio in cui fioriscono idee, risiedono competenze ed esperienze che bisogna valorizzare, promuovere e mettere fattor comune. In questo Scenario vogliamo completare il quadro emerso in questi due giorni con il dibattito sul PNRR e gli altri piani nazionali o regionali con i contributi che vengono dai progetti candidati dai singoli Territori, che hanno affrontato le debolezze dell’attuale modello di assistenza e cura, scegliendo un sentiero di sanità e salute sostenibile.

Vogliamo chiudere il cerchio, dopo aver trattato i Piani nazionali, dando forza all’innovazione che viene dal basso con la costruzione di una rete di soggetti pubblici e privati che, aprendosi a forme di lavoro cooperativo, cercano di spostare la sanità verso l’attuazione di un paradigma di salute globale. Perché l’innovazione, anche questa verso il paradigma One Health, non può che avere un moto circolare: l’avvio non può che essere centrale e garantito dall’autorevolezza di un Piano nazionale (PNRR), ma la sua effettiva implementazione deve vedere una dialettica continua tra tutti gli attori, sugli obiettivi e sul loro monitoraggio e rendicontazione.

FORUM PA Sanità, e in particolare questo scenario, vuole essere il luogo ed il momento di condensazione delle idee, di monitoraggio dell’attuazione dell’agenda e della sua revisione in funzione degli obiettivi di salute globale.

Al termine del dibattito, la cerimonia di Premiazione del Premio FORUM PA Sanità.  

Torna alla lista dei Partner