FORUM PA SANITÀ 2021
27/28 ottobre 2021 – Roma One health, digital

partner

COOPSERVICE

Ci facciamo carico di tutti quei servizi di facility che non rientrano nel core business dei nostri clienti e che comprendono:

  • gestione e manutenzione immobili e impianti, per garantire agli utenti livelli ottimali di benessere, comfort e sicurezza;
  • efficientamento energetico e gestione calore, per ottimizzare i consumi, ridurre i costi e limitare le emissioni inquinanti;
  • pulizie civili, industriali e sanitarie, per assicurare elevati livelli di igiene e sanificazione degli ambienti;
  • sicurezza e vigilanza, per tutelare e proteggere i beni, prevenire e contrastare le minacce di security;
  • trasporto, movimentazione merci e gestione magazzini, per ottimizzare i processi di gestione e distribuzione assicurando i massimi livelli di efficienza;
  • traslochi civili e industriali, per semplificare tutte le operazioni connesse al trasferimento di cose e persone.

Oltre alla gestione e al coordinamento, eroghiamo direttamente i servizi, su tutto il territorio nazionale, attraverso i nostri 17.000 dipendenti, formati e addestrati per garantire i più elevati standard qualitativi e di performance.

Il cliente può avvalersi di un singolo servizio, di più servizi oppure di una soluzione integrata per massimizzare il rapporto costi/benefici ed ottenere risparmio economico e garanzia di risultato, in virtù dei processi di efficientamento che possiamo implementare e grazie a procedure di controllo e monitoraggio delle prestazioni collaudate e consolidate da anni di esperienza nel settore.


E' partner di

mercoledì, 27 Ottobre 2021

14:30
15:49

L’operations management a servizio delle strutture sanitarie[tm.03]

Room: Sala Rossa

Le metodologie e le procedure di logistica e gestione degli spazi produttivi, impiegate con successo nel mondo dell’impresa e della manifattura, non sono state riversate ed applicate in quello della sanità (sia pubblica sia privata). La tendenza è stata quella di dividere in modo radicale “quanto necessario” nel mondo industriale e “quanto utile” al sistema salute – ritenendo, in ottica rivelatasi errata, che le competenze richieste per la gestione di attività e processi fossero nel primo caso prettamente ingegneristiche e prettamente sanitarie nell’altro. Questa distinzione di metodologie, procedure e competenze ha avuto conseguenze dirette sull’organizzazione, sulla gestione e quindi sui risultati delle strutture sanitarie (ospedali, case di cura, enti territoriali).

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha rimarcato i limiti di questa concezione, evidenziando criticità nella risposta e nell’adattamento delle nostre strutture sanitarie ad una situazione imprevista. Fortunatamente, molte organizzazioni del SSN hanno rilevato le analogie esistenti tra il settore sanitario e quello industriale e hanno compreso i vantaggi dell’adozione di buone pratiche e metodologie applicate da anni nell’ambito delle “operations” aziendali. Riteniamo che le strutture sanitarie possano giovarsi del patrimonio di conoscenze e competenze che chiamiamo operations management e che ha determinato un miglioramento di efficienza ed efficacia nella produzione di beni e servizi nel settore industriale negli ultimi decenni. L’adozione da parte delle strutture sanitarie di metodologie rodate e testate in contesti estremamente complessi e diversificati del mondo dell’industria, crediamo possa produrre un miglioramento misurabile nell’erogazione dei servizi sanitari. Siamo troppo ottimisti?

Ne dibatteremo in questo appuntamento chiamando a confronto decisori delle strutture sanitarie e manager delle imprese del settore.

Torna alla lista dei Partner