FORUM PA SANITÀ 2021
27/28 ottobre 2021 – Roma One health, digital

News

Gli Scenari di FORUM PA Sanità 2021

Sono quattro gli incontri di scenario previsti per il FORUM PA Sanità 2021 (27 e 28 ottobre). Si tratta di incontri dedicati alle grandi visioni per il sistema sanitario, sono aperte le iscrizioni e sulla pagina del singolo appuntamento potete trovare il programma sempre aggiornato.

Questo il programma dei quattro scenari:

Mercoledì 27 ottobre, dalle ore 9:30 alle ore 11:00 | One Health, digital: da una logica “egocentrica” a quella “ecocentrica” sfruttando la leva dell’innovazione digitale. One health è l’unico paradigma possibile per affrontare in modo sistemico i bisogni delle persone sulla base della relazione tra la loro salute e l’ambiente in cui vivono. Per realizzare questo paradigma, di cui si parla anche nella Missione 6 del PNRR, è necessario prima di tutto lavorare a livello di comunità: la strategia di prevenzione della salute dell’ecosistema deve coinvolgere istituzioni, scuole, amministrazioni, strutture sanitarie, privati. Inoltre è fondamentale l’uso competente e consapevole delle tecnologie digitali. Oggi le risorse economiche ci sono; quello che conta è riuscire a spendere e a spenderle bene. In questo scenario ci confronteremo su come tradurre la visione One health in effettive e concrete azioni con impatti di lungo periodo e su quali sono le priorità per una salute globale e digitale: cultura e competenze, Governance, Dati, Valutazione outcome.

Mercoledì 27 ottobre, dalle ore 16:45 alle ore 18:15 | Data-driven One Health: conciliare la salute dell’uomo e quella del Pianeta sfruttando i Big Data. I rischi per la salute dell’uomo e del Pianeta possono essere affrontati in modo sistemico sfruttando la nostra capacità di raccogliere, archiviare ed elaborare dati, con la prospettiva che diventino intelligenza collettiva a supporto delle decisioni. Attualmente però la disponibilità di Big Data, prodotti all’interno dei Sistemi Sanitari regionali, degli Istituti Zooprofilattici, delle Agenzie per l’ambiente e di tutte le organizzazioni o istituzioni che a vario titolo si occupano di sanità, veterinaria e ambiente viene usata in maniera limitata. Oltrepassare i limiti presenti non è più rimandabile per sostenere l’evoluzione dei servizi sanitari e per prevenire future pandemie. In questo scenario cercheremo di capire come si abilita un modello One Health Data-driven.

Giovedì 28 ottobre, dalle ore 9:30 alle ore 11:00 | Connected Care per il percorso di salute del cittadino nel contesto globale e integrato della One Health.

La realizzazione del paradigma One Health – che si pone l’obiettivo di far dialogare in logica costruttiva la sfera della salute umana, quella dell’ambiente e la salute degli animali – deve necessariamente passare attraverso l’uso competente e consapevole delle tecnologie digitali, che ci permettono di comprendere e gestire le interconnessioni, valorizzando i dati e le informazioni, e di riprogettare i servizi di cura per renderli scalabili e accessibili a tutti. Gli investimenti previsti dal PNRR per la digitalizzazione della sanità potranno dare un contributo essenziale alla realizzazione del modello “Connected Care”, che si basa sulla convergenza dei medical device, delle terapie digitali, delle App per la salute e il benessere, delle esperienze di Telemedicina, dei sensori ambientali e dei wearable device. Questo scenario è l’occasione per discutere tra decision-maker e manager del Mercato rispetto all’urgenza di attuare concretamente la digitalizzazione per una sanità integrata e connessa.

Giovedì 28 ottobre, dalle ore 16:45 alle ore 18:15 | L’innovazione che viene dai territori per i prossimi passi verso l’attuazione del paradigma One Health. Dare forza all’innovazione che viene dal basso valorizzando quei soggetti pubblici e privati che hanno già affrontato le debolezze dell’attuale modello di assistenza e cura, scegliendo un sentiero di sanità e salute sostenibile. È l’obiettivo del Premio FORUM PA Sanità, arrivato quest’anno alla sesta edizione. L’innovazione non può che avere un moto circolare, con un avvio centrale e garantito dall’autorevolezza di un Piano nazionale (PNRR), ma la cui effettiva implementazione deve vedere una dialettica continua tra tutti gli attori, sugli obiettivi e sul loro monitoraggio e rendicontazione. Questo scenario vuole essere un momento di confronto sul valore dei territori in ottica di monitoraggio dell’attuazione dell’agenda e della sua revisione in funzione degli obiettivi di salute globale. Partecipa Pierpaolo Sileri, Sottosegretario di Stato per la salute. Al termine del dibattito, la Premiazione dei progetti vincitori del Premio FORUM PA Sanità